› Analitica del mercato dal 2 - 6 ottobre 2017

Analitica del mercato dal 2 - 6 ottobre 2017

Olio

La settimana scorsa è stata difficile per l'olio.
Lunedì, dopo l'apertura dei mercati, il prezzo è cresciuto, raggiungendo il massimo degli ultimi 5 mesi.
Ciò è stato influenzato dall'accordo tra l'OPEC e la Russia sulla riduzione della produzione.
Le dichiarazioni del presidente turco Erdogan circa i piani per tagliare le forniture dall'Iran del Nord al porto petrolifero di Ceyhan hanno anche avuto un’influenza sulla situazione. In seguito, il prezzo si è stabilito sull'importante livello di resistenza di $50.81 al barile.
Non è un segreto che l'influenza degli uragani Irma e Harvey sulla produzione olio di scisto negli Stati Uniti hanno avuto un effetto a breve termine e l'ultima settimana in America è stata riaperta.
Questo è stato il principale fattore di cambiamento dei prezzi di Giovedì e Venerdì.
In parte, ciò ha influenzato la revisione delle previsioni degli analisti per il 2018: hanno ridotto il massimo previsto di 20 centesimi, che all'interno del mercato è un cambiamento abbastanza significativo.
Pertanto, i principali fattori della settimana prossima saranno i fattori di cui sopra: la ripresa dei lavori nei campi di olio di scisto e ulteriori passi (o mancanza di tali) da parte di Erdogan.
Poiché gli eventi stessi hanno l'effetto opposto sul prezzo dell'oro nero, è opportuno rivolgersi ad un'analisi tecnica.
Lo scenario più probabile è la continuazione di un movimento di prezzo in discesa ai livelli di $50.24, $50.87 e $51.25 a breve termine. Poi - la ripresa del movimento verso l'alto agli massimi locali di $52.51, $52.89 e $53.52.


Analitica del mercato dal 2 - 6  ottobre 2017


Oro

All'inizio di questa settimana, il sostegno ai prezzi dell'oro è stato esercitato dalle tensioni legate alle azioni del leader coreano Kim Jong-un.
Oltre all'oro, in questo contesto lo yen giapponese è cresciuto.
Inoltre, un significativo aumento del dollaro ha colpito il calo del prezzo del metallo giallo e il giovedì l'oro è stato al proprio minimo per un intero mese.
La crescita del dollaro è stata causata dalla retorica positiva della Fed, dalla riforma del sistema fiscale proposto da Trump e dai dati economici positivi.
La prima settimana di ottobre, come al solito, è importante con la pubblicazione di dati sul numero dei disoccupati negli Stati Uniti e sulla relazione sul cambiamento del numero di posti di lavoro.
Al momento le aspettative sono negative, che a sua volta possono influire positivamente sul valore dell'oro all'inizio di questa settimana.
La pubblicazione degli stessi dati da ADP può chiarire gli eventi che si svolgeranno il primo Venerdì del mese - consigliamo basarsi su di loro per scegliere la direzione in cui operare nella seconda metà della settimana.
Sulla parte dell'analisi tecnica, come abbiamo detto, l'oro è scambiato a un prezzo piuttosto basso, e può causare una leggera correzione al livello di $1291.18, e quindi, in assenza di tensione con la Corea del Nord - una diminuzione a livelli di $1279.9 o $1271.43.


Analitica del mercato dal 2 - 6  ottobre 2017


EUR / USD

Dopo l'annuncio dei piani della Fed per un ulteriore possibile aumento dei tassi di interesse, sentimenti degli investitori e del mercato in generale si sono cambiati di nuovo nella direzione in una nuova ondata di apprezzamento della valuta statunitense.
Questo è visto anche sul grafico - vi è un'evidente tendenza al ribasso, che passa facilmente attraverso i forti livelli.
La nuova riforma fiscale presentata dal presidente americano Donald Trump dà al dollaro la fiducia che vuole ridurre le tasse sulle società dal 35 al 20%.
Dalle parole di Trump, sosterrà seriamente le medie imprese, e rafforzerà l'economia degli Stati Uniti, in modo che i produttori a causa di tasse minori torneranno la propria produzione negli Stati Uniti, il ché avrà un impatto positivo sui livelli occupazionali.
È necessario seguire gli sviluppi della Camera del Congresso, visto che questa notizia sarà la principale di questa settimana.


Analitica del mercato dal 2 - 6  ottobre 2017


DAX 30

L'indice di produzione principale della Germania continua a tempestare i picchi.
La scorsa settimana, a causa dell'indebolimento della valuta Euro, e l'eventuale proseguimento del programma QE, gli indici europei e la società hanno ottenuto una nuova speranza per un ulteriore "sussidio" da parte della BCE.
Questo si può vedere in quasi tutti le azioni europei e gli indici.
Se si tiene conto di DAX, la scorsa settimana il livello chiave di 12’700 è stato interrotto e il prezzo va più in alto.
Questa settimana il prezzo sarà fluttuante nell'intervallo di 12.700-12.800, ma è anche necessario tener conto della possibile correzione dopo una crescita sicura.


Analitica del mercato dal 2 - 6  ottobre 2017



Read also

Si è registrato con successo!

You can choose the needed type of account at any time!