› Analitica del mercato dal 13 novembre - 17 novembre 2017

Analitica del mercato dal 13 novembre - 17 novembre 2017

EUR \ USD

La coppia di EUR \ USD la scorsa settimana ha mostrato un forte guadagne correttivo e il Venerdì ha chiuso nella zona del livello di 1,1660 che, come si vede nel grafico, rappresenta un importante livello di resistenza che l'euro non riesce ancora a superare dopo la sua caduta il 26 ottobre.
Tale crescita è causata prima di tutto dalla mancanza della forza da parte del dollaro statunitense, che negli ultimi tempi si è notevolmente indebolito.
Al momento possiamo vedere la fluttuazione dei prezzi in un corridoio. La rottura del livello di 1,1554 significherebbe un'elevata probabilità di ulteriore riduzione dei prezzi per la coppia e la rottura del livello di 1,6090 - le aprirà la strada verso l'alto.
Inoltre, la prossima settimana sono previsti tanti dati sulle statistiche economiche della zona euro e gli Stati Uniti - il sentimento economico indice ZEW in Germania, l'indice dei prezzi dei produttori, indice dei prezzi al consumo, etc. - si consiglia dunque di prestare buona attenzione a loro per formare la propria strategia per la settimana.


Analitica del mercato dal 13 novembre - 17 novembre 2017


OLIO

Nelle ultime cinque settimane, l'olio ha consolidato seriamente il suo valore e ha raggiunto il livello di 57,30 dollari, ed è a questo livello già per 3 giorni.
Questo rappresenta il massimo dal 2015. La crescita record del petrolio in un periodo così breve è stato causato da una serie di fattori - vale a dire la riduzione del numero di impianti di perforazione negli Stati Uniti, la situazione di tensione in Medio Oriente, e l'indebolimento della valuta americana in un contesto di incertezza sulla politica fiscale. Inoltre, nel dicembre di quest'anno, l'Arabia Saudita prevede di ridurre l'esportazione di oro nero da 120.000 barili al giorno.
Come si vede, i fattori che causano la crescita sono molti. Ma adesso vi è una situazione ancora più interessante.
Molti analisti ritengono che il mercato sia ormai sovracomprato e la strada è ora aperta per ridurre il valore dell'oro nero, almeno, alla correzione ai livelli più bassi. D'altra parte, vi è una significativa probabilità di un aumento al livello del maggio 2015 di $ 60.63.
Gli indicatori tecnici prevedono un calo a breve termine del prezzo del petrolio e poi - un movimento verso il livello sopra menzionato.
Ed è proprio ciò che, dal nostro punto di vista, con un'altissima probabilità accadrà nelle prossime settimane.


Analitica del mercato dal 13 novembre - 17 novembre 2017


ORO

Gli eventi sfavorevoli sulla scena mondiale hanno un effetto positivo sul costo del metallo giallo.
Quando l'incertezza prevale sui mercati ed è difficile prevedere la variazione del prezzo di altre attività, gli investitori spesso passano all'oro.
Inoltre, l'indebolimento della valuta americana porta ad un aumento del prezzo di questo metallo prezioso.
Questo abbiamo potuto osservare la scorsa settimana - l'indebolimento del dollaro e un'altra tensione con la Corea del Nord. Inoltre, non è da dimenticare l'incertezza con la riforma fiscale statunitense, che ha fatto una discordia negli scambi della scorsa settimana.
La maggior parte degli analisti prevede che nella prossima settimana l'oro continuerà la sua crescita al livello di $1295, e in caso della sua rottura - a $1313 e $1331.


Analitica del mercato dal 13 novembre - 17 novembre 2017


TITOLI

Giovedì il 9 novembre i rapporti del Q3 sono terminati. Di conseguenza, la "ora calda" per gli appassionati di negoziazione sui titoli è finita.
Ora, in base ai dati ricevuti - è il momento di aprire posizioni a lungo termine per ottenere un profitto.
Apple ha stabilito un nuovo record, raggiungendo $ 126.20 per azione, i titoli di di Mcdonalds la scorsa settimana sono stati negoziati a un livello record, mentre Facebook si è precipitato dai massimi storici, raggiunti la scorsa settimana, ma ancora, si sta negoziando in alto.
Negli ultimi giorni di negoziazione della scorsa settimana, il prezzo di molte azioni è stato negoziato più in basso, il ché in parte è stato dovuto al fissare dei profitti da parte dei trader e alla fine del periodo di riferimento trimestrale.
Giovedì dunque, il mercato azionario statunitense, per la maggior parte, è stato aperto con un gap in discesa.
Nonostante ciò, è molto probabile che la prossima settimana sarà redditizia per coloro che aprono posizioni lunghe sulle azioni delle società statunitensi, dato che vi è un grande potenziale per la crescita.


Analitica del mercato dal 13 novembre - 17 novembre 2017


Read also

Si è registrato con successo!

You can choose the needed type of account at any time!